BLOOD RUNNER..corri per donare il sangue.


1- COSA  È
Blood Runner nasce nel 2002 con l’obiettivo di dare un contributo al raggiungimento dell’autosufficienza di sangue nel Lazio. Sia gli ideatori che tutti coloro che sono stati coinvolti in questo progetto, partecipano quotidianamente alle dinamiche causate dalla carenza di sangue.
L’insufficienza del numero di donazioni rispetto al fabbisogno e ancor più l’aumento dell’età media dei donatori hanno pertanto orientato la “ mission” di Blood Runner che consiste nel promuovere la cultura della donazione in particolare nel mondo dello sport nonché nell’infanzia e nell’adolescenza, ovvero nei donatori di domani

Blood Runner: CORRERE VERSO L’AUTOSUFFICIENZA DI SANGUE!

2- COSA HA FATTO
Dal 2002 ad oggi Blood Runner ha organizzato 7 manifestazioni sportive ognuna della quali consistenti in:

  • Corsa podistica agonistica
  • Gara non competitiva a passo libero aperta a tutti
  • Corsa delle Goccioline dedicata a bambini e adolescenti.

I Partecipanti sono aumentati progressivamente sino a raggiungere nell’ultima edizione il numero di 2000.
Durante ogni manifestazione sono stati allestiti punti informativi sulla donazione di sangue ed è stata sempre presente una autoemoteca.

Blood Runner nel corso degli stessi anni è stata sempre presente nelle più importanti gare podistiche svoltesi a Roma e nella sua provincia attraverso la costante presenza di punti informativi sulla donazione.

Blood Runner ha collaborato con il Provveditorato agli studi di Roma allo scopo di diffondere negli alunni delle scuole elementari, l’informazione sulla donazione

Blood Runner ha partecipato a numerose iniziative proposte da A.I.D.M. (Associazione Italiane Donne Medico), Ordine dei Medici di Roma nelle quali ha sempre fortemente sottolineato l’importanza della promozione della donazione del Sangue nell’ambito sportivo.

3- COSA FARÀ
Blood Runner come ha sempre fatto, si adopererà affinché il discorso sulla carenza del sangue non sia confinato al solo giorno della manifestazione; continuerà a rivolgersi principalmente al mondo dello sport con la preparazione di un opuscolo ed un convegno su “sport e donazione di sangue” per ribadire a coloro che praticano le varie discipline sportive e principalmente la corsa, che non c’è incompatibilità con la donazione sia di sangue che di piastrine e che le prestazioni sportive di ogni singolo atleta non saranno compromesse ne subiranno un calo. Sarà sempre a disposizione, attraverso il sito web, di chi vorrà avere notizie cliniche e indirizzi utili per quanto riguarda la donazione.

Organizzerà una “corsa delle goccioline” in primavera per avvicinare sia le famiglie, sia i futuri potenziali donatori al problema e gettare loro le basi della solidarietà verso chi soffre.
Sara presente nelle manifestazioni podistiche e sportive con un punto informativo sulla donazione di sangue